Call for paper 2017

 Università di Pisa

Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica

Via S. Maria, 36

56126 Pisa

 

 

facoltà di

lettere e filosofia

 

Onomastica & Letteratura

 

                                

 

15.03.2017

 

 

Cari Soci di O&L, gentili Colleghi e Cultori di Onomastica letteraria,

abbiamo il piacere di informarVi che fra breve inizierà la fase organizzativa del XXIII Convegno Internazionale di O&L, che si svolgerà quest’anno presso l’Università di Pisa nei giorni 16, 17 e 18 novembre.

Gli argomenti intorno ai quali verterà il convegno, individuati nell’ultima Assemblea dei Soci, sono i seguenti:

  1. Il nome dell’autore. Quando il nome dell’autore letterario diviene significativo per l’interpretazione dei suoi testi. Si pensa da una parte alle molteplici motivazioni che possono essere sottese all’invenzione di pseudonimi ed eteronimi o anche alla scelta di tacere il nome d’autore , ma anche ai casi in cui gli autori giungono a individuare complesse significazioni nei propri stessi nomi anagrafici, oggetto di autocitazioni e autointerpretazioni talora illuminanti basti pensare all’unica autonominazione di “Dante” nel XXX canto purgatoriale, o alla ironica minuscolazione del nome autoriale del celebre «coso con due gambe detto guidogozzano».
  2. Il punto sul metodo. Quali indicazioni metodologiche è possibile ricavare dalla paziente e accurata raccolta di esempi onomastico-letterari realizzata negli ultimi decenni? Quali relazioni tra nomi letterari e strategie stilistiche e narrative degli autori ne emergono? È possibile desumerne delle costanti o dei meccanismi generali o a prevalere è invece un’irredimibile singolarità delle scelte autoriali? La sezione sollecita a riflettere su questi e consimili aspetti, metodologici e teorici, della ricerca onomastico-letteraria, e a tentare dunque un bilancio delle analisi già esperite e collaudate, ma anche a guardare ai loro eventuali limiti e agli spazi ancora aperti per le indagini future. Obiettivo è quello di istituire un confronto a più voci, che potrebbe essere chiuso e incorniciato da una vera e propria tavola rotonda sul tema.
  3. l nome nel (con)testo non letterario. Sulle riflessioni intorno al nome proprio che scrittori, filosofi, artisti ma anche sceneggiatori, fumettisti, autori di testi per musica, pubblicitari, architetti, scultori, ecc. rilasciano al di fuori della loro attività propriamente creativa (ad es. in scritti di poetica, di estetica, in interviste o altre dichiarazioni a margine delle proprie opere), manifestando in tal modo la loro specifica “attenzione metaonomastica”, o in altri termini i valori che essi dichiaratamente e consapevolmente riconoscono ai nomi nelle proprie opere o in quelle di altri.
  4. Onomastica letteraria alpina. Sui valori che la nominatio (antroponimi, toponimi, altri nomi) assume nel campo, insospettabilmente vasto, delle opere letterarie ambientate nelle Alpi o Prealpi dall’antichità classica ad oggi: basti pensare a Jean-Jacques Rousseau la cui Nouvelle Héloïse è sottotitolata Lettres de deux amants, habitants d’une petite ville au pied des Alpes , sino al grande affresco della Montagna incantata di Thomas Mann e alla letteratura “alpina” implicata con la Grande Guerra.

 

Coloro che intendano partecipare al Convegno in oggetto sono pregati di inviare il titolo del loro intervento a Donatella Bremer donatella.bremer@unipi.it entro il 31 maggio 2017, mentre gli abstracts, non generici, ma sufficientemente indicativi (ca. una pagina di 2200 battute, spazi inclusi), dovranno essere inviati alla medesima entro e non oltre il 10 settembre 2017. Si prega di allegare anche un breve curriculum.

La durata degli interventi sarà fissata in relazione al numero delle proposte accolte.

Per quel che riguarda la lunghezza degli articoli da sottoporre alla procedura per la pubblicazione nella rivista «il Nome nel testo», essa non dovrà superare le 12 cartelle (di 2200 battute, spazi compresi).

Ricordiamo infine che contributi possono essere pubblicati nella rivista «il Nome nel testo», che accoglie non solo gli Atti dei Convegni, ma anche altri saggi di onomastica letteraria.

Grati per l’attenzione, Vi inviamo i nostri migliori saluti

 

il Comitato Direttivo di O&L

 

Convegno internazionale di O&L – Pisa, Novembre 2015

Cari Soci di O&L, gentili Colleghi e Cultori di Onomastica letteraria,

abbiamo il piacere di informarvi che fra breve inizierà la fase organizzativa del prossimo Convegno internazionale di O&L, il XXI dalla fondazione dell’associazione,che sarà ospitato dall’Università di Pisa nei giorni 12, 13 e 14 novembre 2015.

Gli argomenti intorno ai quali verterà il convegno, individuati nell’Assemblea dei Soci di Pisa 2015, sono i seguenti:

  1. «Il nome nel contesto artistico» (nelle arti figurative, nella musica, ecc.)
  2. «Il locale e il globale nel mondo dei nomi»: si tratta della ripresa dell’argomento del prossimo convegno ICOS del 2017, da integrare enentualmemte con il consueto tema delle letterature regionali
  3. Per il settecentocinquantenario dantesco si propone di trattare il nome in Dante
  4. «Guerra, letteratura e testimonianza» (per le celebrazioni del centenario della Prima Guerra mondiale)
  5. «La ricezione del nome» (risposte e reazioni innescate dal nome proprio; problemi nella traduzione)
  6. «L’inadeguatezza del nome» (lapsus, errori, “nomi sbagliati”, ma anche scelte onomastiche infelici, ecc.)

Considerati l’ampio ventaglio degli argomenti e la loro definizione molto generale, è stato deciso di non inserire la consueta sezione a tema libero e di vagliare solo le proposte davvero attinenti alle sezioni qui menzionate.

I titoli degli interventi e gli abstracts, non generici, ma sufficientemente indicativi (ca. una pagina di 2200 battute, spazi inclusi), dovranno essere inviati a Donatella Bremer donatella.bremer@unipi.it entro e non oltre il 15 agosto 2015. Si prega di allegare anche un breve curriculum del relatore.

La durata degli interventi sarà fissata in relazione al numero delle proposte che verranno accolte.

Per quel che riguarda infine la lunghezza degli articoli da sottoporre alla procedura per un’eventuale pubblicazione nella rivista «il Nome nel testo», non dovrà superare le 12 cartelle (di 2200 battute, spazi compresi).

È prevista una quota di iscrizione al Convegno di € 20, che, per i membri iscritti all’Associazione, viene ridotta a € 10.

Grati per l’attenzione, vi inviamo i nostri migliori saluti

il Comitato Direttivo di O&L

Per informazioni potete rivolgervi a:

Maria Giovanna Arcamone: magiarc@gmail.com

Davide De Camilli: davide.decamilli@libero.it

Donatella Bremer: donatella.bremer@unipi.it

Verbale Assemblea Soci

Si rende pubblico il verbale dell’assemblea annuale dell’associazione di Onomastica e Letteratura  riunitasi il giorno giovedì 7 novembre 2014, alle ore 18 presso l’Aula Magna della Scuola di Scienze Umanistiche, in via Balbi 2 a Genova.

L’intero testo del verbale è scaricabile a questo link.

 

Call for papers 2015

Scarica a questo link il call for papers 2015.

20 luglio 2015

Cari Soci di O&L, gentili Colleghi e Cultori di Onomastica letteraria, abbiamo il piacere di informarvi che fra breve inizierà la fase organizzativa del prossimo Convegno internazionale di O&L, il XXI dalla fondazione dell’associazione, che sarà ospitato dall’Università di Pisa nei giorni 12, 13 e 14 novembre 2015.

Gli argomenti intorno ai quali verterà il convegno, individuati nell’Assemblea dei Soci di Pisa 2015, sono i seguenti:

a) «Il nome nel contesto artistico» (nelle arti figurative, nella musica, ecc.)

b) «Il locale e il globale nel mondo dei nomi»: si tratta della ripresa dell’argomento del prossimo convegno ICOS del 2017, da integrare eventualmente con il consueto tema delle letterature regionali

c) Per il settecentocinquantenario dantesco si propone di trattare il nome in Dante

d) «Guerra, letteratura e testimonianza» (per le celebrazioni del centenario della Prima Guerra mondiale)

e) «La ricezione del nome» (il nome proprio che si disarticola in catene di sostituzioni)

f) «L’inadeguatezza del nome» (lapsus, errori, “nomi sbagliati”, ma anche scelte onomastiche infelici, ecc.)

Considerati l’ampio ventaglio degli argomenti e la loro definizione molto generale, è stato deciso di non inserire la consueta sezione a tema libero e di vagliare solo le proposte davvero attinenti alle sezioni qui menzionate.

I titoli degli interventi e gli abstracts, non generici, ma sufficientemente indicativi (ca. una pagina di 2200 battute, spazi inclusi), dovranno essere inviati a Donatella Bremer bremer@ling.unipi.it entro e non oltre il 15 agosto 2015. Si prega di allegare anche un breve curriculum del relatore.

La durata degli interventi sarà fissata in relazione al numero delle proposte che verranno accolte.

Per quel che riguarda infine la lunghezza degli articoli da sottoporre alla procedura per un’eventuale pubblicazione nella rivista «il Nome nel testo», non dovrà superare le 12 cartelle (di 2200 battute, spazi compresi).

Grati per l’attenzione, vi inviamo i nostri migliori saluti il Comitato Direttivo di O&L

Per informazioni potete rivolgervi a:

Maria Giovanna Arcamone: magiarc@gmail.com

Davide De Camilli: davide.decamilli@libero.it

Donatella Bremer: donatella.bremer@unipi.it